Archive

Archive for gennaio 2014

DICHIARAZIONE DI SAMSUNG SULL’UTILIZZO DI ACCESSORI NON ORIGINALI.

Sempre da Sammobile arriva una dichiarazione ufficiale di Samsung che esclude ci siano relazioni tra l’aggiornamento a KitKat e l’inutizzabilità di alcune cover non originali.
Se non è colpa della nuova versione del sistema operativo di Google, allora probabilmente si tratta di qualcosa introdotto, più o meno consapevolmente, da Samsung.
Come che sia il risultato non cambia. Rimane solo l’esortazione di Samsung ad utilizzare prodotti originali.
Altre soluzioni non ce ne sono a meno di non avere la capacità e la voglia di modificare il telefono attraverso i diritti di root.
Fonte Sammobile

GLI ACCESSORI DI TERZE PARTI NON FUNZIONANO SUL GALAXY NOTE 3 CON KITKAT

Leggo su Sammobile che diversi utenti che hanno aggiornato il loro Note 3 a KitKat stanno avendo problemi di funzionamento di alcuni accessori non originali Samsung.
In particolare, viene menzionata la Spigen S-View Flip Cover che non va più.
Sembra che con la 4.4.2, Samsung ha introdotto alcuni blocchi informatici che hanno ristretto la compatibilità tra il terminale e gli accessori prodotti da terze parti.
Non mi è chiaro se si tratta del desiderio di proteggere sempre meglio lo smartphone o più semplicemente di una strategia commerciale mirata ad aumentare le vendite delle cover ufficiali (peraltro vendute a caro prezzo).
Su Xda sono alla ricerca di soluzioni, ma non mi sembra che, al momento, ne abbiano trovate di particolarmente efficaci.
Visto che qui da noi l’aggiornamento a KitKat non è ancora arrivato, consiglio di valutare se acquistare o attendere.
È possibile che le stesse case produttrici troveranno una soluzione.
Fonte Sammobile

IL SAMSUNG GALAXY NOTE 3 CON ANDROID KITKAT PROVATO DA HD BLOG

Il firmware oggetto del video è quello ufficiale appena uscito in Polonia. Direi che va già benissimo, migliorando la velocità del terminale. Penso poi che arriveranno i classici aggiornamenti “bug fix”, quindi andremo di bene in meglio.
Due cose molto interessanti. La prima, come vedrete, è una chicca che riguarda una nuova funzione delle S Note, la seconda è che l’installazione del firmware tramite Odin non incrementa il contatore dei flash. Perciò nessuna conseguenza per il riconoscimento della garanzia.
Ribadisco una cosa che viene confermata nel video. La nuova rom formatta il telefono. Occhio a salvare i vostri contenuti prima di procedere!

VIDEO CONFRONTO TRA SAMSUNG GALAXY NOTE 3 E LG G FLEX DA ESPERIENZAMOBILE

Interessante comparazione tra il solito Note 3 ed il G Flex che arriverà in Italia il prossimo mese.
Devo dire che LG ha fatto un terminale molto interessante e, come si vede nel video, dalle prestazioni da vero top di gamma.
Due cose mi lasciano perplesso. La prima è il display con risoluzione “solo” HD. Su una macchina che fa del display uno dei punti di forza, a maggior ragione considerando i sei pollici di diametro, mi sarei aspettato un 1920 x 1080. La seconda è il prezzo di listino previsto a ben 899 euro. Mi sembra davvero eccessivo anche paragonato agli oltre 700 del Note 3.
A voi il video.

DISPONIBILE IL CHANGELOG DELL’AGGIORNAMENTO AD ANDROID 4.4.2 DEL GALAXY NOTE 3

Miracolo! Sammobile è riuscita ad ottenere un documento con il Changelog completo dell’aggiornamento a KitKat del Note 3.
Di fatto, Samsung ha accolto tutte le novità introdotte da Google con l’ultima release del suo sistema operativo e che abbiamo conosciuto grazie al Nexus 5.
A questo link di Sammobile, trovate il file in PowerPoint con le varie slide che spiegano le novità introdotte.
Buona lettura.

INIZIATO L’AGGIORNAMENTO AD ANDROID 4.4.2 PER IL GALAXY NOTE 3

Sempre da Sammobile arriva la notizia che in Polonia Samsung ha iniziato la distribuzione di KitKat per il Note 3.
In particolare l’aggiornamento è dedicato ai terminali con processore Snapdragon a quattro core e sta arrivando via OTA.
Il firmware è lo stesso trapelato qualche ora fa, ovvero N9005XXUENA6 e pesa circa 1,3 GB.
Non ci resta che attendere sperando di non essere, come al solito tra gli ultimi in Europa.

DISPONIBILE LA PRIMA ROM LEAKED KITKAT 4.4.2 PER SAMSUNG GALAXY NOTE 3

Screenshot_2014-01-12-20-03-13

Da poco più di un’ora su Sammobile è stata annunciata la disponibilità della prima rom leaked Android 4.4.2 per il Samsung Galaxy Note 3.

Il firmware porta la sigla N9005XXUENA6 e dovrebbe essere una delle ultime versioni sviluppate per il Note 3. Ciò significa che, al netto della correzione di eventuali bug, quello che troverete volendola installare, sarà ciò che verrà rilasciato con l’aggiornamento ufficiale. Niente di più, niente di meno.

Quindi, realisticamente siamo vicini al rilascio ufficiale. Anzi, secondo Sammobile si tratterebbe di attendere un paio di settimane per l’inizio e qualche mese per completare l’aggiornamento in tutto il mondo.

Le novità ricalcherebbero quelle trovate nel Galaxy S4.

Perciò status bar bianca; qualche piccola modifica nella UI; sblocco più veloce; lockscreen migliorata con uno shortcut della fotocamera e la copertina degli album in riproduzione visibile; incremento della velocità di sistema.

Per chi volesse provarla all’istante, in coda all’articolo troverà il collegamento a Sammobile con i link al download del firmware e di Odin3 necessario per l’installazione in downoload mode, le relative istruzioni e qualche screenshot.

ATTENZIONE: L’INSTALLAZIONE DEL FIRMWARE E’ “WIPE DATA”. ASSOLUTAMENTE NECESSARIO FARE UN BACK UP PRIMA DI PROCEDERE.

Fonte Sammobile

Il SAMSUNG GALAXY NOTE PRO 12.2 PRESENTATO DA DDAY

Grazie a Dday iniziamo a conoscere il Galaxy Note Pro da 12 pollici. L’hardware è sostanzialmente quello del 10.1 edizione 2014, con batteria e schermo “monstre”.
Sarà un ulteriore passo verso la sostituzione dei notebook da parte dei tablet?
A voi il video.

RILASCIATO AGGIORNAMENTO PER I SAMSUNG GALAXY NOTE 10.1 EDIZIONE 2014

Come indicato nel titolo di questo articolo, oggi Samsung ha rilasciato un aggiornamento firmware – anche OTA – di circa 45 MB  dedicato al tablet Note 10.1 edizione 2014.
Dovrebbe essere il primo ad interessare la nuova serie di questo terminale.
L’unica spiegazione fornita, rimanda ad un generico miglioramento della stabilità del sistema.
Il nuovo firmware porta la sigla P605XXUBMJ9 per la build e XXUBMJ4 per la banda base.

PER IL SAMSUNG GALAXY NOTE 3 È MEGLIO IL GEAR O IL PEBBLE SMARTWATCH?

Le dimensioni del Galaxy Note 3 possono dare un senso all’utilizzo di uno smartwatch. Perciò, come molti malati di tecnologia e gadget vari, non ho saputo resistere ed ho acquistato i due orologi del titolo.
Trascorso un mese circa di uso regolare, condivido con voi le mie impressioni di utilizzo cercando di evidenziare pregi e difetti di entrambi.

PREZZO – Il Pebble costa 150 dollari (circa 110 euro) ai quali dovete aggiungere 30/40 euro di dogana. Questo se lo prendete direttamente dal sito del produttore (getpebble.com). Armatevi di pazienza perché l’attesa è lunga: anche due mesi. Su eBay il prezzo cresce. Io l’ho trovato negli States a circa 180 euro. Su eBay Italia arriva a superare i 200 euro.  Il Gear costa 299,00, ma, con un pò di fortuna, è possibile prenderlo in offerta insieme ad altri prodotti Samsung. Personalmente l’ho pagato 149,00 euro in quanto possessore di un Note 3 registrato su Samsung Exclusive.
La mia opinione è che il Pebble costa il giusto mentre il Gear costa troppo; un giusto prezzo sarebbe intorno ai 200 euro.

BATTERIA – Tutti dicono che quella del Gear dura pochissimo in confronto al Pebble. La mia esperienza smentisce l’affermazione. Con il Gear faccio tranquillamente 5/6 giorni. Il “segreto” sta nel disattivare il sensore di movimento. Samsung sostiene che il sensore riconosce la rotazione del braccio quando leggiamo l’ora ed accende il display. Falso. Il sensore percepisce il movimento del braccio e null’altro. Perciò, dato che chi vive si muove, con il sensore attivato lo schermo è spesso acceso ed il consumo di batteria cresce a dismisura. Lo stesso problema si verifica con il Pebble se attivate la retroilluminazione con il movimento del braccio: display sempre acceso e batteria esaurita in due giorni.

NOTIFICHE – Con l’ultimo aggiornamento software del Gear, entrambi sono compatibili con praticamente qualsiasi applicazione installata. Però il Gear permette di leggere il contenuto delle notifiche meglio del Pebble e di aprirle direttamente sul Note 3.

SCHERMO – Gear tutta la vita. È più grande, ma non enorme, e più definito. Globalmente meglio leggibile. Attendo il sole pieno dell’estate per verificarne la piena leggibilità anche se è possibile settare la luminosità proprio per quando si sta all’aperto.

PORTABILITÀ – Senz’altro il Pebble. È più compatto, anatomico, leggero. Praticamente non si sente al polso. Il Gear invece ha il cinturino molto più rigido ed il fondo della cassa è più squadrato, quindi, complice il maggior peso, è meno confortevole.

COMPATIBLITÀ – Pebble scelta obbligata se oltre al Note 3 usiamo altri terminali non Samsung o con sistemi operativi diversi da Android.

INTEGRAZIONE CON IL NOTE 3 – Tutto sommato preferisco il Gear che mi da di più l’impressione di essere un tutt’uno con lo smartphone. Ad esempio, è possibile vedere le foto della galleria del Note 3 sul display del Gear. Il Pebble soffre poi di un bug piuttosto fastidioso che pare esistere solo nei telefoni Samsung. In pratica si attiva il Talk Back anche se nelle impostazioni è spento. Come conseguenza, quando si accede ad internet con il browser stock, il Note 3 inizia a parlare descrivendo quello che facciamo. L’unica soluzione consiste nel togliere l’audio ai contenuti multimediali.

CONNETTIVITÀ – Entrambi usano solo il bluetooth. Il Pebble rimane connesso al Note 3 a distanze maggiori del Gear. In compenso il Gear avvisa quando perde la connessione; inoltre riaggancia il telefono praticamente all’istante. Con il Pebble, invece, può capitare di dover ristabilire la connessione “a mano” entrando direttamente nell’applicazione dedicata e non sempre ci si riesce al primo tentativo. Preferisco il Gear.

APPLICAZIONI – Pebble sta addirittura aprendo un market dedicato. Il Gear deve crescere ancora. Non lo vedo come un gran difetto se concepiamo lo smartwatch principalmente come lettore di notifiche.

FOTO E TELEFONATE – Sono due funzioni esclusive del Gear. Trovo la macchina fotografica sostanzialmente inutile, mentre ho molto rivalutato la possibilità di fare e ricevere chiamate. In auto, si risponde velocemente e si parla comodamente senza dover toccare il telefono, senza dispositivi vivavoce, senza auricolari. In casa si può parlare mentre ci si muove e si fanno altre cose. Perfino in strada, per una chiamata “al volo”, meglio il Gear del Note 3.

CONCLUSIONI – Se riuscite a pagarlo entro i 200 euro o poco più, ritengo che il Gear sia globalmente superiore. Come ho scritto, è davvero un’estensione del Note 3 con delle features esclusive che lo rendono parecchio sfizioso. Il Pebble è più basico, ma più economico e torna utile anche con altri terminali.

vivohitech

Tecnologie quotidiane

Il più bello dei mari ...

Life is what happens to you while you're busy making other plans

xda-developers

News Recensioni & Video sul Note

www.androidworld.it/

Just another WordPress.com site

Androidiani.com

La più grande community italiana su android

feedsportal.com - This domain may be for sale!

News Recensioni & Video sul Note

Android HDblog

News Recensioni & Video sul Note

Tecnophone, tecnologia e cellulari per tutti i gusti!!

Tecnologia & cellulari per tutti i gusti!!!

Batista70Phone Blog

Il Lato Umano della Tecnologia

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.