Archive

Archive for the ‘COOK E ROOT’ Category

COME INSTALLARE LA CYANOGEMOD 11 SUL GALAXY NOTE 3 (ROOT)

Vi propongo una semplice video guida su come installare la rom CyanogenMod 11 con Android KitKat su un Galaxy Note 3.
Tutto molto semplice e veloce.
Si inizia usando Odin 3 per installare una recovery modificata, si prosegue con i soliti wipe ed infine si installano prima la rom e poi le GApps.
Come sempre accade, una rom stock Android implica la rinuncia alle funzionalità più caratteristiche dei Note, cominciando dalle applicazioni legate alla S Pen.
Buona visione.

COME INSTALLARE ROM ANDROID 4.4 SUL GALAXY NOTE GT-N7000 (ROOT)

Il video è in inglese, ma mi sembra piuttosto chiaro.
Una cosa molto importante da tenere presente è che sul Note prima serie (GT-N7000), la recovery è dentro al kernel. Perciò prima di flashare una rom KitKat, occorre sempre reinstallare il kernel che porta con sé la recovery modificata.
Il passaggio è necessario perché ogni flash sovrascrive kernel e recovery preesistenti.
Ovviamente, il Note deve essere già rootato.
Nel video si vede proprio la partenza dalla TWR, l’installazione del nuovo kernel e l’ottenimento della classica CWM. Da questa si passa poi alla rom ed infine al flash delle GApps prese dalla ParanoidAndroid dato che sono compatibili con qualsiasi rom Android 4.4.
Nel video viene flashata una versione della Omni Rom non ancora perfettamente funzionante, tuttavia i passaggi sono gli stessi per qualsiasi rom KitKat.

ILLUSION ROM PER SAMSUNG GALAXY NOTE 2 (ROOT)

Nel video a seguire viene presentata la rom Illusion per il Galaxy Note 2 che è una aosp rom basata su Android 4.2.2.
Questo vuol dire che installandola, sempre da recovery, si perdono tutte le features garantite dalla TouchWiz di Samsung; vale a dire che il Note 2 si trasforma in un Nexus da 5.3 pollici.
In realtà, come viene ben descritto nel video, la Illusion ha delle caratteristiche sue proprie basate su un ottimo livello di personalizzazione. Ciò consente di tagliare su misura alcune funzioni tipo i dpi delle applicazioni. Inoltre sono disponibili le notifiche Halo, pure personalizzabili, i Pie Control e molto altro ancora.
A detta del recensore, la rom è stata elaborata proprio per il Note 2 cosa che la rende particolarmente performante; anche perché un Google puro peserà sempre meno della TouchWiz.
Come ripeto il prezzo da pagare è la rinuncia alla S Pen, alle S Note, a Sky Go e così via. A voi la decisione se ne vale la pena.

APPLICAZIONI ASUS, LG, SONY E ZTE DISPONIBILI PER IL GALAXY NOTE 2

asus weather per note 2

Vi segnalo un interessante thread che ho trovato su Xda e che contiene una serie di applicazioni estrapolate dai terminali di Asus, Sony, LG e Zte tutte utilizzabili sul Note 2.

Nessuno dei vari file .zip scaricabili deve essere installato da recovery.

Infatti, alcuni sono semplici apk mentre altri vanno inseriti “manualmente” nella cartella system/app. E’ chiaro che per quest’ultimo caso avrete bisogno dei diritti di root.

Nessun dubbio su cosa fare visto che a fianco di ogni file è scritto  chiaramente come gestirlo.

Da questo link avrete, come esempio, il meteo di Asus – vedi foto sopra –  piuttosto che la tastiera LG oppure la lockscreen di ZTE ed il Photo Editor dell’Experia di Sony.

PROVATA LA ROM SANDROID EXTREME PER GALAXY NOTE

Nel video a seguire ho fatto una recensione della rom SanDroid Extreme V1.0 montata sul Galaxy Note. La rom, basata sull’ultimo firmware ovvero N7000XXLT4, è una stock zip aligned e deodexed con alcuni elementi presi dal Galaxy S4. Mi riferisco, ad esempio, agli sfondi, alle suonerie, al widget meteo, alla grafica di alcune icone. Ci sono anche S Health e l’ultima versione del Bravia Engine Pro 2 oltre al 4 way reboot, all’airview, alla multifinestra abilitata per tutte le applicazioni ed altro ancora.

A parte, è possibile abilitare il “supercharger script” di Zeppelinrox che dovrebbe migliorare la velocità del terminale e la possibilità di ricevere gli aggiornamenti OTA (ne è stato rilasciato uno che porta la rom alla versione 1.1 con alcuni fix e l’aggiunta tra gli altri del flash player e di Acid Sound).

Nel complesso direi un ottimo lavoro per mac20dnangel il cuoco che la sta curando.

A questo link di Xda trovate tutto ciò che serve per il download della rom e per approfondire il discorso.

FOTOCAMERA E GALLERIA DEL GALAXY S4 GOOGLE EDITION PER NOTE 2 (ROOT)

Appena arrivato sul mercato il Galaxy S4 Google Edition è stato saccheggiato dagli smanettoni di tutto il mondo.

Chi di noi ha un Galaxy Note 2 con permessi di root e recovery modificata e vuole integrare la fotocamera e la galleria “di serie” con quelle del Galaxy S4, allora non ha che da andare qui e scaricare il relativo file in formato zip.

Ciò vuol dire che l’installazione va fatta dalla recovery. In cambio otterrete tutte le funzionalità presenti nella fotocamera google edition, photosphere compreso.

Per maggiori informazioni, vi lascio il link ad Xda.

HYPERDRIVE ROM PER GALAXY NOTE 10.1

Nel video a seguire una interessante rom messa su di un Note 10.1 versione N8013 che sarebbe la solo wi-fi per il mercato statunitense.
Basata sulla TouchWiz, la rom regala diverse possibilità di personalizzazione grazie all’Aroma installer, agli ink effect, al launcher dell’Experia affiancato a quello della UI Samsung ed altro ancora.
Vedrete anche la doppia fotocamera ed il Beats Audio.
Il tutto funziona senza incertezze.

HYDRACORENIRVANA KERNEL PER GALAXY NOTE (ROOT)

Nel video a seguire trovate una breve recensione del kernel HydraCoreNirvana che dovrebbe essere compatibile con tutte le rom basate sulla TouchWiz. Uso il condizionale perché cambiare il kernel ad uno smartphone è sempre un’operazione molto invasiva e non priva di rischi.
L’HydraCoreNirvana permette di overclockare il Note fino a 1.6Ghz al prezzo di maggiori consumi di batteria. Adeguatamente configurato il Note raggiunge il punteggio di 5000 su Quadrant – almeno questo è ciò che viene detto nella recensione.
Vedrete, infine, alcuni suggerimenti circa le varie scelte di settaggio consentite dal kernel.
A questo link trovate i download nei formati zip per chi ha rom cucinate e tar per chi ha rom stock; in quest’ultimo caso serve anche Odin.

COME AUMENTARE LA FREQUENZA DI CLOCK SU SAMSUNG GALAXY NOTE E NOTE 10.1 (ROOT)

Nel video a seguire viene presentata l’applicazione Tegrak Overclock, disponibile in versione sia gratuita che “ultimate” al costo di 1,77 euro. Entrambe servono a “overclockare” i terminali Note e Note 10.1 basati su kernel e rom stock Samsung. Ovviamente sono necessari i diritti di root e, trattandosi di modifiche molto invasive, le fate a vostro rischio e pericolo. Con riferimento al Note, ricorrere al Tegrak è l’unica soluzione per aumentare la frequenza di clock dato che al momento non esistono kernel dedicati. In sostanza l’applicazione installerà un modulo tramite il quale sarà possibile scegliere la frequenza alla quale operare. Per maggiori informazioni, oltre al video, vi consiglio di vedere la descrizione fatta dallo sviluppatore direttamente sul Play Store. Qui mi limito ad un paio di consigli: prima di tutto provate la versione gratuita così da verificare sul campo come e se funziona. Poi, sia per i Note JB che ICS, non settate la “cpu scaling” ed il “cpu profile” per ogni applicazione poiché, essendo controllati direttamente dai frameworks proprietari di Samsung, avreste grossi problemi di stabilità e fc. Ultima cosa, Tegrak Overclock non è adatta a rom Cyanogenmod, Miui, AOSP, AOKP. Questo è il link al blog dedicato ai dispositivi per i quali è stata pensata l’applicazione qui descritta.

COME TOGLIERE I DIRITTI DI ROOT DAI NOSTRI DISPOSITIVI

Se dopo averlo rootato volessimo riportare il nostro terminale alle impostazioni di fabbrica, dovremmo cominciare con l’eliminare i diritti di root. A tale scopo vi proporrò due metodi diversi ed entrambi piuttosto semplici, ma uno a pagamento e l’altro gratuito.

Prima però serve una precisazione. Se nella procedura di sblocco del telefono o del tablet avete scelto di installare, oltre al root, anche una recovery modificata, allora il ripristino alle impostazioni di fabbrica dovrà passare attraverso l’utilizzo di Odin tramite il quale dovrete installare un firmware stock.

Tornando al cosiddetto unroot, i due metodi sono.

  • Spendere i 99 centesimi necessari ad acquistare Universal Unroot – disponibile sul market Android – e seguire i pochi passaggi richiesti.
  • Vedere i tre minuti scarsi della breve videoguida qui sotto. Come verificherete si fa tutto tramite Super SU e bastano un paio di passagi ed un riavvio.

 

vivohitech

Tecnologie quotidiane

Il più bello dei mari ...

Life is what happens to you while you're busy making other plans

xda-developers

News Recensioni & Video sul Note

www.androidworld.it/

Just another WordPress.com site

Androidiani.com

La più grande community italiana su android

feedsportal.com - This domain may be for sale!

News Recensioni & Video sul Note

Android HDblog

News Recensioni & Video sul Note

Tecnophone, tecnologia e cellulari per tutti i gusti!!

Tecnologia & cellulari per tutti i gusti!!!

Batista70Phone Blog

Il Lato Umano della Tecnologia

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.