Archivio

Posts Tagged ‘Rom’

QUAL E’ LA DIFFERENZA TRA ROM ODEXED E DEODEXED

Navigando come al solito su Xda, mi sono imbattuto in una risposta data da un senior member ad un utente circa la differenza di comportamento tra una rom odexed ed una deodexed.

Avendola trovata interessante la condivido con voi. La sostanza dell’articolo è merito di 18th.abn, il senior member, io ho solo fatto la traduzione dall’inglese per maggiore comodità.

Normalmente una rom è odexed per avere un caricamento più veloce e regolare delle applicazioni nella memoria del telefono. Infatti, ogni applicazione (.apk) ha un file collegato (.odex), presente nella memoria del telefono, che contiene le informazioni necessarie all’avvio.

Una rom deodexed, invece, contiene solo file .apk. In questo caso,  quando apriamo l’applicazione, le informazioni necessarie all’avvio sono contenute all’interno dell’apk stesso; perciò devono essere prima estratte per consentire l’inizio del caricamento dell’app all’interno della memoria del terminale. Con la conseguenza di rallentare il sistema.

Allora come mai la maggior parte delle rom cucinate sono deodexed?

Perchè una rom deodexed è molto più semplice e veloce da “customizzare”, ad esempio tramite un tema diverso da quello originale. In pratica, almeno agli inizi, i cuochi decisero di privilegiare la facilità delle modifiche a scapito della velocità della rom.

Per fare un esempio, con una deodexed si può creare un tema rosso per la rom invece di un’intera rom rossa; si lavora solo sul tema e non sull’intera rom.

Rimaneva da risolvere il problema della minore velocità delle deodexed rispetto alle odex.

La soluzione trovata dai cuochi ed adottata nella maggior parte delle custom rom è stata il ricorso allo “zipaligned”.

Ovvero, tutti gli apk vengono compressi (zip) ed allineati (align) nella fase dell’avvio (boot) che sarà più lenta, ma che permetterà di ottimizzare le informazioni contenute in ciascuno degli apk.

Quindi, nel momento in cui l’apertura dell’applicazione attiverà la memoria di sistema, tutte le informazioni necessarie saranno già pronte in quanto predisposte al momento dell’avvio o del riavvio del terminale.

Questa soluzione, nei fatti annulla il ritardo di risposta che sarebbe tipico delle rom deodexed ed è per questo che spesso leggiamo che una rom cucinata è “deodexed e zipaligned”.

ANALISI CHANGELOG DELLA ROM N7000XXLRT PER GALAXY NOTE

Ho cercato un pò di informazioni su questa nuova rom.

Rispetto alla XXLRQ l’aggiornamento pesa circa 5,7 MB quindi realisticamente il cambiamento dovrebbe riguardare il solo kernel.

Riporto come ho letto.

  • Il consumo di batteria dovrebbe essere più regolare sopratutto con il telefono inattivo.
  • Leggero miglioramento della fluidità.
  • Alcuni, ma non tutti, hanno risolto il problema della scomparsa delle icone dentro le cartelle nell’app drawer che si verificava dopo un riavvio, per tutte le applicazioni salvate nella SD.
  • Alcuni lamentano l’effetto negativo creato dal widget accuweather durante il passaggio da una schermata all’altra.
  • Qualcuno ha dichiarato di aver mantenuto il root dopo l’aggiornamento. Personalmente mi pare un pò difficile.
  • Rimane la possibilità di rootare anche questa rom.
  • Alcuni aggiornamenti via OTA non sono andati a buon fine al primo tentativo.
  • E’ stato sistemato un problema con l’icona del GPS.
  • Qualcuno che ha flashato la rom con Odin Mobile ha avuto problemi, meglio usare Odin PC.
  • Volume audio notifiche incrementato.
  • La galleria ancora non mostra le immagini a piena risoluzione.
  • Nessun cambiamento per S Note.
  • In generale non ci sono differenze particolarmente grandi tra la XXLRQ e la XXLRT. Infatti la XXLRT è solo una nuova build, mentre la banda base rimane la XXLRK.

Qui trovate il thread dedicato su Xda.

 

 

NUOVA ROM N7000XXLRT PER GALAXY NOTE

19 settembre 2012 2 commenti

E’ stata rilasciata una nuova rom ufficiale Samsung, la N7000XXLRT, per i Galaxy Note tedeschi.

Considerati sia il changelog che descrive un generico miglioramento della stabilità che il peso del download che dovrebbe essere di pochi mega, ritengo sia un aggiornamento minore rispetto a quello introdotto dalla XXLRQ.

Leggendo alcuni commenti su HD Blog,  sembra che sia rimasto il bug della scomparsa delle icone delle applicazioni salvate nella scheda SD. Bug che capiterebbe ogni qualvolta si riavvia il Note e che costringe a ricreare il collegamento.

Al momento penso di rimanere con la XXLRQ che mi soddisfa pienamente e che mi consente di risparmiarmi un altro root.

Per chi invece ha una rom italiana e desidera aggiornare, meglio che flashi direttamente la N7000XXLRT.

Trattandosi di una rom stock dovrebbe essere no wipe e quindi non a rischio di brickare il Note.

La procedura da seguiredella quale non sono responsabile  per eventuali danni, è quella via Odin con il Note in download mode.

Ovvero:

Scaricate la rom da questo link ed estraetela fino ad ottenere un file .tar
– Scaricate Odin 1.85 ed apritelo
– Selezionate PDA e caricate il file.tar della rom. Lasciate tutte le altre voci come appaiono
– Spegnete il Note e mettetelo in download mode (Vol giù + Home + Power)
– Chiudete Kies
– Connettete il Note al PC
– ID com port dovrebbe apparire in giallo in alto a sinistra
Cliccate su start e attendete che compaia PASS in verde. Il Note si avvierà e la procedura sarà terminata.

 

ROM CYANOGENMOD CM10 DISPONIBILI PER IL GALAXY NOTE

Il team Cyanogen ha da poco rilasciato le prime rom CM10 basate su Jelly Bean per il Galaxy Note.

Trattandosi delle versioni “nightly” non sono particolarmente stabili e perciò non molto adatte ad un uso quotidiano sopratutto di chi non può permettersi un funzionamento irregolare del telefono.

Inoltre le CM10 sono prive della suite di applicazioni “S Note”.

Per chi fosse comunque interessato a provare la rom, a questo link trova i download.

Le applicazioni di Google da integrare nella rom sono invece scaricabili da questo link.

Giusto per curiosità allego questo video, il più recente che ho trovato, girato con un Note americano brandizzato AT&T.

CONSUMO BATTERIA ROM N7000XXLRQ SU GALAXY NOTE

Oggi ho provato a fare un test di durata della batteria del mio Note con a bordo la rom tedesca N7000XXLRQ più CWM e Root e con il Nova Launcher.

Premesso che: sono partito con carica al 100%, risparmio energia sempre attivo, luminosità del display sempre in automatico, soft touch sempre spenti, i valori che ho riscontrato sono i seguenti.

Dopo 10 ore e 30 minuti di utilizzo avevo una carica residua del 13%. Il consumo è stato così suddiviso.

  • Schermo: 3 ore 22 min 39 sec
  • Sistema Operativo Android: 36 min 55 sec – Totale CPU 12 min 12 sec – Primo Piano CPU 4 min 2 sec – Resta Attivo 28 min 23 sec
  • N.O.V.A 3: Totale CPU 11 min 29 sec – Primo Piano CPU 11 min 16 sec
  • Stand By Cella: Accensione 10 ore 30 min 13 sec
  • Internet: Totale CPU 6 min 36 sec – Primo Piano CPU 2 min 6 sec
  • Multimedia: Totale CPU 11 min 32 sec – Resta Attivo 35min 7 sec
  • Nova Launcher: Totale CPU 6 min 4 sec – Primo Piano CPU 2 min 45 sec
  • La Repubblica: Totale CPU 5 min 1 sec – Primo Piano CPU 5 min
  • WordPress: Totale CPU 4 min 34 sec – Primo Piano CPU 1 min 53 sec

In sostanza ho usato il Note come dispositivo multimediale navigando in internet, giocando e leggendo il giornale.

Per i miei standard tre ore e venti di schermo acceso è parecchio; in genere mi fermo a due ore e mezza.

Quindi direi che considerando la carica residua del 13% ed un eventuale minore utilizzo del display, dovrebbe essere possibile arrivare ad almeno dodici ore di accensione.

Per avere un riferimento potete leggere qui i consumi che avevo riscontrato con la rom N7000XXLRI – l’ultima rilasciata per l’Italia.

In conclusione penso che la XXLRQ si conferma come una rom abbastanza esigente. Tuttavia con qualche accorgimento si riesce a completare la giornata.

A mio parere vale la pena di pagare il prezzo di consumi un poco più alti in cambio di tutte le migliorie funzionali che la rom porta con se.

 

DIRITTI DI ROOT SU GALAXY NOTE ROM N7000XXLRQ

Dopo avere aggiornato il mio Galaxy Note alla più recente rom disponibile ovvero la N7000XXLRQ ho provveduto ad ottenere i permessi di root e la cwm mediante il flash del kernel di Chainfire CF-Root-SGN_XX_DBT_LRQ-v5.6-CWM5.zip che trovate qui.

Al momento tutto funziona correttamente.

Soltanto ho dovuto disinstallare e poi reinstallare AdAway – applicazione per bloccare la pubblicità – che non funzionava correttamente.

La procedura che ho seguito è la numero 9 che trovate nell’apposito topic del forum di Batista70.

Esplicito qui alcuni passaggi che la guida di Batista70 da per scontati.

  1. Come avrete notato il kernel di Chainfire è zippato, perciò, dopo averlo scaricato, bisogna estrarlo per ottenere un file .tar (il nome rimane identico).
  2. Aprite il programma Odin 1.85 ed inserite il file .tar in PDA lasciando tutto il resto come appare di default.
  3. Spegnete il Note.
  4. Mettete il Note in download mode. Ovvero premete contemporaneamente i tasti accensione + volume giù + home.
  5. Una volta che il Note è in download, date conferma e poi collegatelo al PC.
  6. Attendete che in alto a sinistra si colori di giallo una casella con scritto com24 o simile.
  7. Cliccate su Start ed attendete – in genere basta meno di un minuto.
  8. Attendete che sempre in alto a sinistra compaia PASS dentro una casella verde.
  9. Arrivati a  questo punto potete staccare il Note dal PC.
  10. Una volta riavviato il Note troverete nell’app drawer CWM e SuperSU.

Come scritto nella guida la procedura attiva il triangolo giallo ed il contatore dei flash che vanno rimossi con Triangle Away.

Se volete evitare triangolo e contatore dovete seguire altre guide che stanno nel link al topic di Batista70 che ho messo sopra.

Come saprete i kernel di Chainfire derivano da quelli stock Samsung che sono affetti dal richio di brick.

Se ve la cavate con l’inglese vi consiglio di leggere quanto scritto da Chainfire su XDA. Altrimenti riassumo io per quello che ho capito: la cwm inclusa nel CF-Root kernel v5.6 – quello di questa guida – dovrebbe essere stata messa in sicurezza dal lavoro di Chainfire.

Tuttavia, Chainfire, onestamente non garantisce al 100%. 

Perciò il rischio di brickare non può essere totalmente escluso.

Perciò sconsiglio come sempre di resettare il Note sia dalla cwm che dal menu impostazioni di Android. Come scrive Chainfire anche gli update.zip sono a rischio di brick.

ROM N7000XXLRQ VIDEORECENSIONE

Nel video a seguire ho fatto una breve recensione della nuova rom rilasciata a fine agosto in Germania per i Galaxy Note no brand.

A mio parere, come ho già scritto, la rom va molto bene anche se probabilmente consuma più batteria della N7000XXLRI ultima release per l’Italia.

In ogni caso bisogna dare atto a Samsung che in un anno è riuscita  a migliorare in modo significativo il funzionamento del Note.

Chi come me lo ha preso con Ginger Bread a bordo non può non notare i cambiamenti: fluidità, reattività, velocità. In più sono arrivate alcune features di device più recenti come il Galaxy S3 o addirittura ancora da commercializzare come il Note 2.

Spero che tutto ciò sia di buon auspicio all’arrivo di Jelly Bean, magari entro fine anno.

Buona visione.

vivohitech

Tecnologie quotidiane

Il più bello dei mari ...

Life is what happens to you while you're busy making other plans

xda-developers

News Recensioni & Video sul Note

www.androidworld.it/

Just another WordPress.com site

Androidiani.com

La più grande community italiana su android

feedsportal.com - This domain may be for sale!

News Recensioni & Video sul Note

Android HDblog

News Recensioni & Video sul Note

Tecnophone, tecnologia e cellulari per tutti i gusti!!

Tecnologia & cellulari per tutti i gusti!!!

Batista70Phone Blog

Il Lato Umano della Tecnologia

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.