Archivio

Posts Tagged ‘TIM’

TIM PRESENTA LE NUOVE RETI LTE/4G DAL 7 NOVEMBRE

Dal prossimo 7 di novembre avremo a disposizione i servizi di rete mobile LTE (long term evolution) detti anche 4g di TIM.
Si comincerà dalle città di Roma, Napoli, Torino e Milano per poi coprire porzioni sempre più vaste del territorio nazionale.
Anche le velocità di download ed upload sono destinate a crescere con la liberazione delle frequenze a 800 MHz.
Si tratta evidentemente di un servizio che andrà a pieno regime nel corso del 2013.
I prezzi non sono molto popolari, soprattutto se consideriamo che, specie all’inizio, la navigazione ad alta velocità sarà disponibile solo in determinate zone. Ancora nessuna notizia invece per gli smartphone.
Potete leggere qui sotto il comunicato stampa di Telecom Italia Mobile che descrive il servizio ed i primi pacchetti in offetta per tablet e chiavette.

image

IL GALAXY NOTE COME HOT SPOT WI-FI

Riprendo un argomento già trattato in un precedente articolo ovvero se e come utilizzare il nostro Note come un hot spot Wi-Fi.

Ultimamente ho fatto delle prove e sono giunto ad alcune conclusioni.

Premetto che ho una scheda TIM, perciò quello che scrivo vale sicuramente per TIM, mentre va verificato per gli altri operatori telefonici.

Prima di tutto, non sono necessarie configurazioni particolari, poichè basta andare in Impostazioni -> Altro -> Tethering e Router Wi-Fi -> Router Wi-Fi -> Configura Router Wi-Fi.

A questo punto, possiamo dare un nome alla rete o lasciare quello di default e, cosa assolutamente necessaria, impostare una password WPA2 PSK onde evitare che altri sfruttino la nostra connessione.

Terminata la configurazione potremo navigare in Wi-Fi utilizzando la sim presente nel Note.   

Passiamo ora a considerare i pro ed i contro di una simile soluzione.

PRO

  • Con questo sistema possiamo acquistare dispositivi solo Wi-Fi, ad esempio un tablet, risparmiando fino a 150/200 euro che è il costo di un modulo 3G.
  • Paghiamo un solo piano dati in una sola sim.
  • Possiamo connettere ad internet più dispositivi contemporaneamente.

Quindi i pro sono più che altro riconducibili al desiderio di ottimizzare i costi di acquisto e di gestione, spendendo solo ciò che è strettamente necessario.

CONTRO

  • Alcuni operatori vietano il tethering nelle condizioni contrattuali. A mio parere, questo divieto è spiegabile con  due motivazioni
  1. Gli operatori vorrebbero sempre affermata la regola del “un dispositivo un piano dati” sia per massimizzare i loro ricavi che
  2. Per gestire al meglio la banda che in Italia è strutturalmente scarsa. Infatti consentendo il tethering non sarebbero in grado di prevedere quanto traffico viene generato dalla connessione di ogni smartphone.
  • Come conseguenza del divieto potrebbero esserci blocchi della connessione o addebiti di costi maggiori rispetto al piano tariffario sottoscritto. Per entrambi non sono ovviamente responsabile.
  • Il consumo di batteria del device trasformato in un hot spot aumenta vertiginosamente. Per il mio Note con ICS, usato quasi esclusivamente come hot spot e quindi impegnato solo nella connessione 3G e nella condivisione, occorre prevedere un consumo di almeno un 15% all’ora; con un’autonomia teorica ridotta a sei/sette ore.
  • La quantità di GB garantita dal piano dati sottoscritto dall’operatore potrebbe essere insufficiente se utilizzata per più dispositivi.

Ne vale la pena?

Molto dipende dalle necessità di ciascuno.

Vale la pena se utilizzo un tablet sopratutto per leggere, per giocare, per archiviare foto, documenti, video e se possono contare su un Wi-Fi “normale” a casa e/o in ufficio. In questo caso, in mobilità potrei collegarmi a internet direttamente dal cellulare o potrei attivare brevemente il tethering.

Vale la pena se posso alimentare lo smartphone con la corrente elettrica, mentre uso la condivisione internet.

Vale la pena se attivo la condivisione solo tra dispositivi mobili, lasciando da parte pc e notebok che hanno un consumo di dati in download molto più alto.

Non vale la pena se ho esigenze di essere costantemente connesso con più dispositivi contemporaneamente.

Non vale la pena se sono spesso in mobilità con problemi a caricare la batteria. D’altro canto l’acquisto di un alimentatore esterno minerebbe almeno in parte il risparmio di spesa previsto.

Non vale la pena se sviluppo un traffico dati molto intenso perchè ho la necessità di usare un pc o perchè voglio “fregare” il mio gestore facendo navigare gratis amici e parenti. In questi casi, è molto probabile che proprio la quantità eccessiva di mega scaricati faccia scattare i controlli e quindi le sanzioni viste sopra per la eventuale violazione del contratto.

 

COME OTTENERE RIMBORSO COSTI INTERNET DA TIM

Nel caso in cui pur avendo attiva un’opzione per la navigazione internet da smartphone, come ad esempio 9,00 € al mese per 1GB di traffico, vi troviate ad essere addebitati di ulteriori costi, c’è la possibilità di provare a chiedere un rimborso alla TIM.

Potrebbe infatti capitare che, una volta esaurito il GB di traffico a “pacchetto “, la navigazione continui ma a costi molto più alti.

In questi casi, TIM deve avvertire per tempo che la tariffa sta per cambiare.

Utilizzando questo escamotage, a maggior ragione se non avete ricevuto sms o mail di avvertimento, potete procedere nel modo seguente.

Dall’area 119 Self Service, selezionate la “Situazione Riassuntiva” che si trova nell’area clienti.

Poi selezionate “Visualizza Il Dettaglio Del Traffico” – “Dati/Servizi A Contenuto”, così da capire l’ammontare complessivo dell’addebito.

Mi raccomando di segnare a partire da quale giorno/ora e fino a quale giorno/ora risultano i costi extra.

A questo punto, potete scrivere una lettera a TIM con il vostro nome, cognome, codice fiscale e numero di cellulare nella quale chiedete il rimborso di tutti i costi sostenuti nel periodo che avete individuato (ad esempio dalle ore 20:55:38 del 30 luglio 2012 alle ore 10:12:27 del 1 agosto 2012) facendo presente che non avete ricevuto nessun avviso di cambio tariffa.

La lettera, firmata, deve essere spedita tramite fax al numero 800600119 destinatario TIM c/o CENTRO SERVIZI DATEL insieme alla copia di un documento d’identità.

Entro tre/quattro giorni dovreste ricevere un sms e probabilmente anche una telefonata dal 119 che vi annuncia la presa in carico della richiesta.

Poi la risposta definitiva che, se positiva, porterà al riaccredito dei costi sostenuti.

CONFIGURARE IL NOTE PER LA NAVIGAZIONE INTERNET CON TIM

Con la seguente guida vorrei condividere come fare ad impostare il Galaxy Note affinché possa connettersi ad internet attraverso una scheda sim di quelle normalmente inserite nelle chiavette usb.

Due precisazioni.

1) La guida fa riferimento ai settaggi dedicati alle sim della TIM.

2) Declino ogni responsabilità per eventuali problemi o costi nella connessione.

La domanda che mi sono posto è: posso utilizzare il piano dati che ho nella chiavetta del computer per navigare direttamente con il Note? La risposta è che si può fare, ma con degli accorgimenti necessari ad evitare costi aggiuntivi che esaurirebbero il credito della sim.

In sostanza, seguendo il percorso (s.o. ICS) Impostazioni Sistema -> Altro -> Rete Mobili -> Profili troviamo TIM WAP (wap.tim.it) come impostazione di default.

Più in basso dovrebbe esserci TIM WEB (ibox.tim.it), ma senza la possibilità di spuntarlo.

Il wap.tim.it è il normale punto di accesso per i piani tariffari dedicati agli smartphone, come ad esempio Tutto Smartphone.

Mentre ibox.tim.it, è il punto di accesso per le pennette usb dedicate a computer e tablet, come ad esempio Internet Top. Inoltre, serve a navigare da  pc utilizzando il cellulare come modem.

Concentriamoci ora su TIM WEB e vediamo il da farsi.

Per prima cosa assicuriamoci di avere disattivato la connessione dati. Questo è fondamentale per evitare addebiti non voluti, visto che  TIM scala il denaro sempre in anticipo al momento dell’inizio della connessione.

Spegniamo il Note ed inseriamo la sim della chiavetta.

Riaccendiamo.

Sempre con connessione dati inattiva, selezioniamo il profilo TIM WEB ed iniziamo la configurazione .

NOME – TIM WEB o quello che volete

APN – ibox.tim.it

MCC – 222

MNC – 01

Tipo APN – Selezionate Internet

Per tutte le altre voci lasciamo “Impostazione non eseguita” tranne che per Tipo di Autenticazione dove deve apparire “Nessuno”.

Torniamo alla sezione Profili e spuntiamo l’opzione TIM WEB.

Una volta selezionato TIM WEB verifichiamo per sicurezza che alla voce Tipo APN compaia sempre Internet e poi attiviamo la connessione.

Inizieremo a navigare senza costi aggiuntivi utilizzando il piano dati scelto per navigare dal computer.

La guida alla configurazione finisce qui.

Aggiungo alcune precisazioni.

1) Ogni volta che inseriamo la sim della chiavetta internet, questa configura il cellulare con Tipo APN DUN che è la configurazione necessaria per usare il Note come modem.

2) Perciò ogni volta che facciamo il cambio della sim, dobbiamo prima ripetere la configurazione della guida. Altrimenti inizieremo a navigare al costo di 0,50€ per un mega che è tantissimo!    

3) Invece  la normale sim dedicata al traffico voce ed internet attiverà di default il wap.tim.it che non necessita di ulteriori configurazioni.

4) Poiché TIM non prevede ufficialmente il tipo di navigazione descritto in guida, non fornisce assistenza tecnica. Tuttavia non è vietato. Infatti non c’è una sostanziale differenza se consumo dati scaricando da un computer piuttosto che dal Note. I mega sono sempre gli stessi.  

 

vivohitech

Tecnologie quotidiane

Il più bello dei mari ...

Life is what happens to you while you're busy making other plans

xda-developers

News Recensioni & Video sul Note

www.androidworld.it/

Just another WordPress.com site

feedsportal.com - This domain may be for sale!

News Recensioni & Video sul Note

Android HDblog

News Recensioni & Video sul Note

Tecnophone, tecnologia e cellulari per tutti i gusti!!

Tecnologia & cellulari per tutti i gusti!!!

Batista70Phone Blog

Il Lato Umano della Tecnologia

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.